Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza anche cookie di terze parti. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.
VALSASSINA CULTURA
Cassina: la chiesa di Mezzacca

Chiesa della Madonna della Neve e San Francesco da Paola in località Mezzacca: edificata tra il 1745 ed il 1747 – «assiduo opere et assistentia» del curato Giovita Buzzoni, parroco di San Giorgio in Cremeno e vicario foraneo della Valle, come appare da strumento notarile del 16 agosto 1747, nei rogiti di Michelangelo Manzoni di Barzio – ha un apparato decorativo recente. Giovanna Virgilio, nelle pagine dedicate a Cassina in Lario Orientale delle Guide del territorio di Lecco, a proposito della chiesetta di Mezzacca ci fa sapere che: «tra il 1745 ed il 1747 fu edificata la piccola chiesa consacrata alla Madonna della Neve e a San Francesco da Paola, fondatore dell’Ordine dei Minimi, il cui culto, probabilmente importato dagli emigrati valsassinesi a Roma, era attestato alla fine del Cinquecento anche nella chiesa di San Calimero ai Monti di Pasturo. Internamente l’edificio presenta un’unica navata rettangolare coperta da volta a botte ed abside semicircolare. Il semplice apparato decorativo è formato da tele, per lo più recenti, di puro valore devozionale e l’altare maggiore ligneo, novecentesco, è appena impreziosito dal paliotto marmoreo recante al centro un medaglione con simboli della regalità della Vergine, rappresentata nella soprastante statua probabilmente coeva».