Architettura – Tremenico

Un paese a struttura chiusa

Tremenico è, tra i paesi della Val Varrone, quello che ha le caratteristiche più marcate.L’abitato è nettamente separato dalla zona rurale situata ad un livello superiore. I percorsi antichi di comunicazione erano sostanzialmente due: un asse che provenendo da Introzzo si dirama sopra al paese nella direzione della schiera di stalle e fienili di Fenile e in quella del paese stesso. Il paese ha una struttura chiusa, i prospetti presentano schiere compatte di case scalate nel senso del pendio e internamente vi corrisponde un percorso quasi circolare,che segue l’andamento degli edifici più esterni. I punti di penetrazione sono passaggi coperti che costituiscono delle vere e proprie entrate, quasi come porte nelle mura. L’altro asse è quello che, in direzione del fondovalle, va verso Piarolo e Lentré e, verso monte, a Benago, Ciarei e Lavadè dopo aver attraversato la zona dei campi e il singolare nucleo rurale di Fenile.


Centro Storico

Presenta interessanti edifici antichi


Chiesa di Sant’Agata
via alla Chiesa

Ricostruita a fine Cinquecento e radicalmente trasformata a fine Ottocento con decorazioni coeve di Luigi Tagliaferri e della sua bottega; all’interno tele sei-settecentesche, per lo più rimesse dagli emigranti; nel tesoro meteriale compreso tra il XV e il XIX secolo


Frazione di Avano

Con la chiesa dell’Assunta rifatta nel Seicento e abbellita con stucchi nel secolo successivo


Nucleo rurale di Fenile

Con antichi rustici e cascine, un complesso ben conservato che rappresenta un paese sopra il paese