Architettura – Sueglio

Una fitta rete di percorsi a scale e rampe

In Sueglio si può aggirare il nucleo delle abitazioni dall’esterno lungo un percorso sul quale, in tre punti diversi, si innestano le strade provenienti da Vestreno a ovest,  da Introzzo a est e dalla chiesa di San Martino a sud. Tutta la parte sud ovest si presenta come un unico fronte chiuso penetrabile solo attraverso quattro passaggi coperti. L’altra parte del nucleo è meno compatta, specialmente a nord dove sul retro delle ultime case disposte scalarmente, si trovano gli orti chiusi da muri. Al limite estremo dell’abitato è la piccola chiesa con portico laterale e campanile isolato e proseguendo sulla strada di uscita c’è il lavatoio che sfrutta le acque di un ruscello. E’ l’unico spazio che raggruppi delle funzioni collettive esterno al paese e costituisce un punto nodale tra i percorsi di collegamento con altri paesi, con la zona dei monti e tra abitazioni e rustici,i quali sono raggruppati nella zona sopra il paese. Internamente l’altro spazio aperto è la piazza comunale nella zona in cui si hanno gli isolati più ampi.Per il resto, entrando dai passaggi sull’esterno, ci si trova in un tessuto complesso con raggruppamenti di case e una fitta rete di percorsi, a scale e rampe.


Centro storico

Con significativi esempi di antichi edifici e la chiesa di San Bernardino,settecentesca, dal bell’altare ligneo


Chiesa di San Martino
via San Martino

Esistente già nel XIII secolo ma ricostruita in forme imponenti nella seconda metà dell’Ottocento, conserva interessanti testimonianze della fase seicentesca:pala della Madonna del Rosario, altare maggiore a tempietto, pala della Madonna del Carmine; nel tesoro una croce quattrocentesca


Chiesa di San Sfirio
sul Legnoncino

E’ di origine antichissima, legata al culto di uno dei santi fratelli eremiti della tradizione locale, ma rifatta nel Settecento


Chiesetta dell’Assunta
località Sommafiume

Settecentesco edificio barocchetto